19 settembre, 2008

Il Narcisista



Una delle caratteristiche principali dello Stalker è il narcisismo.
Prende il nome dal mito di Narciso, un uomo che, specchiandosi nelle acque, si compiaceva della sua bellezza, restando prigioniero di se stesso e invischiato in un rapporto fusionale con la sua immagine. Nel mito Narciso fugge, non si concede a chi lo ama e soffre per lui. E’ autonomo, mostra di non aver bisogno di nessuno e di non accorgersi degli altri, che elude puntualmente…

I narcisisti sono di solito intelligenti, simpatici, geniali, eloquenti, incantatori, desiderosi di conquistare tutti e molto sicuri di sé.

Sono persone che attraggono e conquistano, ma dalle cui storie si esce spesso ‘massacrate’.

Si dice che viviamo in una società affetta dal narcisismo, dove il soddisfacimento immediato e lo sfruttamento interpersonale costituiscono il fine primario.

Uomini e donne possono essere ugualmente narcisisti, ma mentre le donne, per ragioni storico-culturali sono portate a smussare i loro tratti caratteriali perché culturalmente più bisognose e attente alle relazioni sentimentali, gli uomini invece, trovano nel lavoro, nella carriera e nel successo, la sicurezza e la soddisfazione personale.

Non sentono la necessità di smussare il loro carattere all’interno della relazione e vengono accettati maggiormente per quello che sono.

Ma come si riconosce un narcisista?

 Innanzitutto bisogna diffidare delle apparenze, ossia dall’uomo “troppo”: troppo brillante, simpatico, intelligente, spiritoso, galante…"troppo" perfetto per essere vero!

 Un narciso un giorno ti fa sentire una regina e un altro ti mortifica e critica aspramente oppure t’ignora completamente.

 Ti accusa apertamente di qualcosa, giocando il ruolo della vittima o di chi non ha alcuna responsabilità nella faccenda.

 Cammina per strada alcuni passi davanti a te.

 Osteggia qualsiasi tua decisione o iniziativa per il solo fatto che è partita da te e non da lui.

 Quando è in compagnia, vuole stare al centro dell’attenzione e ti relega al ruolo di semplice spettatrice.

 Nei piccoli gesti quotidiani, soddisfa le sue esigenze personali anziché quelle di entrambi.

Non solo. Il narcisista (o narciso) mette in atto una serie di condizionamenti che paralizzano la partner, mettendola in uno stato di incertezza e tenendola in suo potere in maniera sadica.

Un narcisista è meglio averlo come amico che come partner!

Oggi viviamo purtroppo in una società in cui l’autonomia è considerata più importante della responsabilità morale. L’eroe sembra essere chi vive le relazioni senza impegno e senza preoccupazione per il benessere della partner.

Il narciso vuole piacere alla gente, essere ammirato e gratificato.

Chi vive al suo fianco – parlo della partner - è spesso il capro espiatorio dei suoi stati d’animo. Se il narciso si sente troppo “legato” a lei o se la sente troppo forte, si vendica colpevolizzandola e attaccandola apertamente oppure richiudendosi nel silenzio e nella passività per ristabilire la sua supremazia di potere.

A volte sceglie una donna forte per poterla rendere debole, e quando lei diventa debole, non prova più alcun interesse nei suoi confronti.

Con i narcisisti difficilmente s’instaura una relazione in cui l’uno dipende dall’altro per lo sviluppo delle rispettive potenzialità. Il narciso è diffidente, rende la compagna insicura e la svaluta, fa di tutto per ingelosirla…E’ un rapporto davvero frustrante!

Il narcisista attrae donne dipendenti. Il fatto di essere un uomo “perfetto”, dà loro l’illusione di poter instaurare un rapporto di condivisione totalizzante.

Un narciso ha un rapporto alla pari solo con un altro narciso, ma è un rapporto alla lunga difficile.

Pensare di poter cambiare un narcisista è come un gioco al massacro (il proprio, però!). Egli desidera soltanto che la sua partner si adatti a tutti i suoi desideri. Sempre sulla difensiva, nel timore di darle troppo potere, è insofferente e permaloso. Non sopporta di essere criticato e reagisce in modo rabbioso anche per un appunto banale che lei gli fa.

Il narcisista è imprevedibile e ama stupire. Ha una grande capacità di cogliere i punti deboli degli altri e di farli notare.

La sua attività professionale, soprattutto se brillante e autonoma, costituisce l’aspetto predominante della sua vita perché gli dà la possibilità di dimostrare quanto vale.

Ha una forte tendenza a usare gli altri per ottenere ciò che vuole e quando non ottiene ammirazione, mette in atto giochi di potere per sentirsi più forte e lo fa o seducendo oppure denigrando e accusando chi non lo ammira o non la pensa come lui.

Vive in perenne competizione con gli altri, nel timore che qualcuno lo superi o sia migliore di lui.

http://escialloscoperto.blogspot.com

38 commenti:

  1. che dire ..............ho sposato uno di questi

    RispondiElimina
  2. e cosa succede quando la partner,non essendosi fatta mettere i piedi in testa e avendo mantenuto le distanze durante la 'relazione'(tutto questo perchè ha capito che è un narcisista),nel momento in cui lui tenta di attaccarla riesce a spiazzarlo colpendolo nel suo 'orgoglio narcisista'?ad esempio riassumendo in poche righe il suo comportamento e i suoi problemi,che lui stesso sa di avere(ma di cui cerca di scaricare la colpa sugli altri).Il narcisista a quel punto cosa prova per la partner?

    RispondiElimina
  3. Il Narcisista di solito non ama avere un rapporto alla pari con la partner perciò predilige donne dipendenti che può facilmente dominare.
    D'altrone, una donna che ha una buona autostima, che ci trova in un uomo così?....

    RispondiElimina
  4. esco fuori da una relazione extraconiugale con un narcisista, dopo avermi ammaliata a tal punto da farmi completamente mettere nella sue mani, per uno sciocco litigio..proprio quando avevo deciso di separarmi da mio marito..mi ha lasciato gettandomi addosso colpe assurde, guardando esclusivamente a ciò che n on ero riuscita a dargli e dimenticando tutto il bello ed il livello di profondità raggiunto.
    Ci sono stati riavvicinamenti poi conclusisi malamente non appena io manifestavo ancora il mio amore.
    Mi ha schiacciata, umiliata senza pietà e senza rispetto per ciò che è stato..Ora sono distante..ma lui è stato talmente "perfetto" che non riesco, nonostante il dolore profondo che mi causato, a dimenticarlo..in cuor mio è come se sperassi ancora...ma come è possibile comportarsi così..dire il giorno prima "dai..che ti sposo"..ed il giorno dopo lasciarmi perchè io ho detto in una litigata "ma io nel rapporto dove sono?"..
    Lui si è assolto completamente, è stata tutta colpa mia, anzi lui adesso è anche vittima del mio non rassegnarmi.
    Ho bisogno di un conforto..o di parlare con qualcuno che ha avuto la stessa storia..
    grazie

    RispondiElimina
  5. Il narcisista nega a se stesso i sentimenti che prova, ciò che prova è vero ma é vero in quel momento lì il giorno dopo é già un'altra cosa. E' una persona impermeabile che difficilmente si lascia "invadere" dall'altro, da qualcosa di diverso che può essere occasione di arricchimento per se stesso e per l'altro.
    Purtroppo si perde tante belle occasioni di vita!
    Il narcisista va vissuto e accettato per quello che é: spot, una compagnia brillante e piacevole ma il giorno dopo non esiste.
    Tu soprattutto non esisti mai! O meglio esisti ma ha bisogno di demolirti perché ha bisogno di ristabilire il suo equilibrio.
    Questo é ciò che ho capito della mia esperienza con un narcisista, lo comprendo perché conosco il suo vissuto di bambino che ha determinato in lui problemi di attaccamento/abbandono che lo portano a vivere relazioni che non sono delle relazioni perché una relazione non la sanno né creare né continuare, viaggiano sulla negazione e tu finisci, tuo malgrado, ad essere controllata in una "relazione" inautentica.
    E' vita?
    Sono persone che si possono capire e forse non sanno quanto li comprendiamo, non gli danno il giusto valore ma ciò non li giustifica.
    In bocca al lupo

    RispondiElimina
  6. Non è proprio del tutto così con i narcisisti, cmq.
    ho avuto un paio d'amiche stranamente narcisiste, una di tipo istrionico, l'altra tipo standard.
    come regola molto belle,ma come
    riflessione dopo un'amicizia " da evitare" !!!!! Non sarebbero proprio cattive ma sono sempre in uno stato di difesa per il quale non possono
    aprire più di tanto la loro porta salvo quando non giustifichino su una certa convenienze lontana dai
    sentimenti nei contatti prolungato con gli amici.
    SAREBBE LUNGO IL DISCORSO ma MI FERMO QUI CIAO

    RispondiElimina
  7. Ho conosciuto un uomo cosi avevo appena perso mia madre ero debole emotivamente mi ha fatta innamorare poi quando io sono toranta la donna indipendente di prima mi ha fatto morire distuggendomi dicendo che ero solo un amica ma tenta sempre di riagganciarmi come si lascia con la sua attuale compagna ogni settimana praticamente sto soffrendo moltissimo perchè ho una forte dipendenza affettiva da lui ma devo tenere duro e non caderci piu

    RispondiElimina
  8. Ho avuto una relazione durata 5 anni con un autentico narcisista. Mi ha demolito, massacrata emotivamente e sto adesso tentando duramente di uscire fuori da questo "delirio".
    E' stato devastante. Sto soffrendo moltissimo perchè ho anch'io una forte dipendenza affettiva da lui ma anch'io ho deciso che devo tenere duro e non farmi più coinvolgere

    RispondiElimina
  9. 15 anni!Maturi entrambi e sposati,io con 2 figli, lui no.E' stato il mio secondo uomo,dopo mio marito, un colpo di fulmine a 42 anni.Sono stata subito gelosa di lui, dopo pochi giorni che lo frequentavo, sentimento fino ad allora sconosciuto per me.Ho avvertito subito qualcosa di strano in questo rapporto,ma che non riuscivo a definire.
    Lui uomo piacente, simpatico,affermato nel suo ambiente,mi ha raccontato subito le sue sfortune in amore, sempre per colpa delle donne, ma nello stesso tempo mi ha innestato la gelosia.
    Non mi sentivo amata, ma ero pazza di lui.
    Ho sospettato fin dall'inizio che avesse altre donne, non avevo la prova certa, ma arrivavano squilli del telefono anonimi,molte bugie da parte sua, di ogni genere,lui ha sempre negato, anche l'evidenza, dicendomi che ero pazza, che mi inventavo le cose.
    Mi ha lascita, mi ha svalutata e offesa per la mia gelosia.L'ho lasciato mille volte e altrettante siamo tornati insieme,non ho mai risolto niente,non è mai cambiato niente, più lo cercavo più mi umiliavo.
    Anche lui è tornato a cercarmi, diceva di amarmi, dopo qualche giorno eravamo daccapo.
    Ora, dopo 15 anni di tormenti, dolori,l'ho lasciato ancora perchè ho scoperto sulle sue mail messaggi ad altre donne e una lettera proveniente da un blog con foto da parte di una ragazza giovane,straniera , russa,che cercava contatti con uomini.L'ho lasciato di nuovo con tutte le intenzini di non rivederlo più!
    Il dolore è tanto, per avere sprecato 15 anni della mia vita con un uomo mai riconoscente,
    superbo, tirchio,................

    RispondiElimina
  10. ne ho sposato purtroppo uno........il profilo è perfetto e purtroppo anche la realtà se ne esce anzi se ne fugge.....e tu rimani a pezzi massacrata ......e con figli che ti legano per sempre a questo personaggio che ne anche mai ti ha vista.......ma solo distrutta che cerchi di raccogliere i pezzi e uscire da un tunnel di potere e vedi lui nel suo falso splendore senza neanche un piccolo graffio come se niente fossa mai esistito con una freddezza e indifferenza da paura......viene veramente messa a dura prova la salute psicologica della partner che quando si rende conto che qualcosa non và è già troppo tardi ci sei dentro fino al collo e tutti i tentativi di far comprendere sono vani ....anzi vieni umiliata derisa ......se ne esce solo a pezzi e purtroppo è facile innamorarsene sono grandi seduttori ti portano alle stelle e poi.....all'inferno......vale

    RispondiElimina
  11. Saluti a tutti
    purtropp i sitiin Italian in materia sono ancora un po carentio
    se il vostro inlgese e buono viconsiglio di cercare qui http://shrink4men.wordpress.com/
    eper gli uomini ( sono uscito da una relazione con una ragazza ce soffre di Narcissistic Personality Disorder e che mi ha praticamente messo in ginocchio) questo sito mi ha aiutato ad uscirne velocemenyte o meglio piu velocemente del previsto facendomi capire esattamente come uscire dalla trappola psicologica di un Narcisista.
    I oro perceh e meccanismi sono esemplificati e analizzati permettondovi di razionalizzare quello che razionalizzabile non sembra.
    Cercate Abusive Narcissist su google e vedrete cosa esce
    in USA e gia considerata una patologia.
    Piu avanti?Esagerati?
    Considerando quello che mi e costata la mia appena passata relazione non direi..
    Peppino il sopravissuto

    RispondiElimina
  12. come si punisce un narcisista??come lo si tiene in pugno??sono un donna forte ed ormai l'ho inquadrato..mi divertirebbe vederlo in difficolta'..gia' lo faccio un po'e mi odia adesso ho sovvertito i ruoli,sono io la cacciatrice lui si nega al confronto..l'ho rifiutato sessualmente per umiliarlo ma ora voglio finirlo..

    RispondiElimina
  13. Non si punisce un narcisista. L'unica cosa che puoi fare è ignorarlo.
    Qualsiasi cosa tu faccia, per vendicarti, per punirlo, per metterlo in difficoltà lui la utilizzerà contro di te, perchè è abile e subdolo. L'unica vera arma è tirarsene via, uscire dal suo gioco "perverso" e lasciarlo solo con la sua " patologia" o con un'altra "vittima" che nel modo più assoluto non devi essere tu. Dai narcisisti bisogna solo fuggire! Qualsiasi legame o rapporto con loro, diventa falso. Bisogna solo sperare che si accorgano di essere malati e che si curino.

    RispondiElimina
  14. che dire ...io pensavo di costruirci un futuro , con uno così, e sto li a rovellarmi e capire , perchè mi teneva sul palmo di una mano , diceva che mi ammirava, gli piacevo perkè io mi facevo tutto da sola ....mi diceva tante cose , ma alla fine mi sono accorta , che le cose erano solo dette o scritte via sms, tanti ti amo , ma poi ogni volta che c'era una discussione lui mi lasciava fuori , mi urlava contro e chiudeva il telefono in faccia, e io dovevo aspettare che gli passasse e chissà cosa faceva in quei gap, da me illusa interpretati come RAbbia,e io li a mandare mail , a piangere e dire cosa posso fare. due mesi fa ho anche scoperto che all'inizio e durante la nostra storia , mandava mail , a donne tirate fuori da siti come meetic e cavolate varie , dove lui si dipingeva come il super brillante dottore con una casa una moto e una vita fantastica da voler condividere con una donna,,,,il suo amo ....a cui io piccola ho abboccato ...ma non per la sua casa o i suoi soldi , ma perchè io amato lui , la sua anima , ma il mio amore è stato dato per scontato.. ho capito che si è sempre fatto i fatti suoi ..e come l ho capito?
    la scorsa settimana , dopo che abbiamo deciso di convivere, dopo soli 15 gg , mi ha sbattutto fuori casa perkè ho detto che sapevo delle sue amichette su fb, una cosa che si avrebbe fatto arrabbiare si , ma non reagire come un cane rabbioso , mi ha sbattutto fuori casa , come una pu!"£ ,alle 9 di sera, giuro , mi ha offeso , mi ha urlato contro , e battutto le mani per dirmi quant'ero stupida perchè avevo rovinato tutto , che piangevo , che sarei tornata come tutte le volte chiedendo scusa, mi ha anche aggredita verbalmente , dicendo ke se non fossi andata via e smesso di urlare mi avrebbe preso a schiaffi , mi ha spinta , mi ha offesa , e come se sniente fosse metre caricavo le mie cose in macchina è andato a mangiare il sushi con i suoi amici 15 anni più piccoli di lui ,a fare il giullare , senza un minimo di cuore , si perchè il signore che si è dimostrato ,ama avere amici e amikette più giovani a 40 anni!
    l'indomani sono andata a riprendere il resto delle mie cose, ne un scusa , ne un abbraccio , ne un parliamo , ma un =vuoi dei sacchetti?, mi seguiva , per vedere se avevo finito di prendere le mie cose , e nel mentre parlava con nonchalance al telefono, mentre sorseggiava la sua birra e preparava la cena , me ne sono andata addio e sii felice ho detto,cancellato da fb , telefono ....ma non riesco a cancellare il dolore che ho dentro , per aver permesso a me stessa di poter immaginare di avere un futuro con un dottore peter pan 40enne ....
    ora aspetto un ciclo , spaventata da una visita ginecologica dove mi è stato detto ma non è che sei incinta!?
    in questi 5 gg , spero di chiudere definitivamente il capitolo , fa male , ma leggere questa pagina mi ha tirata su ...!
    lui , non starà male , me lo posso già immaginare a fare il suo ape con qualke ragazzetta di 20 anni , a fare lo sbruffone sulla sua moto , ma di certo io non esisto già più e se parlerà di me ,,,sarò l'ennesima psicopatica ex , ma come ho detto a lui ....tutto il male che si fa ritorna sempre e inevitabilmente indietro...

    RispondiElimina
  15. anche io faccio parte del gruppo delle"ammaliate"da un uomo fortemente narcisista...mi sento come un' alcoolista che racconta la sua storia di dipendenza davanti ad una platea dell'anonima alcoolisti!
    Si perchè è una dipendenza psicologica quella che permette una relazione con un uomo così,nessuna differenza con la dipendenza da una sostanza alcoolica o stupefacente.Nessun essere,per nessun motivo al mondo,potrebbe permettersi tutti gli atteggiamenti,le provocazioni,le umiliazioni,le assenze,le messe al muro che che questi individui esercitano sulla propria compagna.
    Ho amato per quasi cinque anni con tutta me stessa,con tutto il trasporto possibile quest'uomo che mi aveva ammaliata in un momento terribile della mia vita e che credevo fosse stata la cosa più bella che mi fosse capitata....si è rivelato un boomerang di dolore e umiliazioni che con le parole non ho capacità di descrivere.Leggere le esperienze degli altri da solo dignità al mio dolore e soprattutto alla mia persona,perchè capisco che quello che è capitato a me è frutto di una malattia di un essere che ha attecchito in una mia debolezza "il bisogno d'amore"!
    Spero solo che tra alcuni anni rileggendo queste righe potrò riuscire ad essere distaccata.

    RispondiElimina
  16. il loro pensiero e' vulnerabile nella distanza di un secondo...il silenzio e l'isolarsi e' l'unica arma che hanno per difendersi...non vivono in quel momento non esistono non ci sono e se ci sono devono mascherarsi con te,ascoltateli e sentirete solamente l'eco delle loro parole,vuote e prive di senso!chiedete a loro chi sono,non vi sapranno rispondere,perche' loro sono e sono l'altro e l'altro ancora ma mai loro stessi...perche' loro stessi sono tanti pezzetti di vetro sparsi nelle strade che percorrono,quando si rigirano da te che sei il suo riflesso loro si fanno in mille pezzi...credo che sia devastante come situazione,credo poi che chi cade con un narcisista cerchi solamente amore(perche' in realta' sembra che loro ne abbiano da vendere)io vi dico prima di tutto amate voi stesse amate la vostra vita e nn attigente da colui che e' privo di amore se volete avere una relazione con lui sappiate che non arrivera' mai nel profondo dei vostri bisogni...(nessun uomo e' capace)...loro sono uomini che non hanno conosciuto se stessi e ti conosci veramente quando sei amata,perche' quando sei amata sei libera loro non sono liberi e quando sei libera ami!a tutte voi dico CORAGGIO...amate la vita!

    RispondiElimina
  17. Cosa succede se si è entrambi narcisisti nella coppia??

    RispondiElimina
  18. Domanda alla quale è difficile rispondere in positivo, per il semplice motivo che i rapporti (con o tra ) i narc. difficilmente durano, per tutta una serie di motivi della loro personalità, salvo il fatto non ci siano interessi materiali come soldi o compromessi, che sormontanto (o negano) la volontà di se sessi di scappare .
    Siamo un pò ai confini della realtà,(sempre per chi ha un piccola infarinatura di psic.)non per loro, siamo chiari.
    Nonostante questo la narcisiste per il loro fascino quasi esagerato "che solo loro hanno" mi piacciono lo stesso, peccato che molte, come ironia,si perdano in una pozzanghera.

    CIAO A TUTTI, in particolare con le narcisiste

    RispondiElimina
  19. Domanda alla quale è difficile rispondere in positivo, per il semplice motivo che i rapporti (con o tra ) i narc. difficilmente durano, per tutta una serie di motivi della loro personalità, salvo il fatto non ci siano interessi materiali come soldi o compromessi, che sormontanto (o negano) la volontà di se sessi di scappare .
    Siamo un pò ai confini della realtà,(sempre per chi ha un piccola infarinatura di psic.)non per loro, siamo chiari.
    Nonostante questo la narcisiste per il loro fascino quasi esagerato "che solo loro hanno" mi piacciono lo stesso, peccato che molte, come ironia,si perdano in una pozzanghera.

    CIAO A TUTTI (da ALVERX) , in particolare con le narcisist

    RispondiElimina
  20. siamo in tante sulla stessa barca!io ci ho speso 11 anni...per fortuna non ci ho fatto figli ..ne avevo già 2..ma x lui mi sono separata intanto se lè data a gambe levate dalla paura di essere criticato dalla gente ...io ero persa e l'ho tenuto attaccato come amico ..senza nessun tipo d'impegno naturalmente ..loro non sopportano gli impegni..dopo 5 anni ci siamo messi insieme ALLELUIA toccavo il cielo !!poi con una scusa del cavolo..gelosia per i miei figli e non ero abbastanza concentrata su di lui..accuse sulla mia persona etc.mi ha lasciata,poi è tornato..voleva solo l'amicizia...ci ho provato ma solo amicizia per me non è possibile...ho chiesto di più...non convivenza ocose del genere ma sesso magari ..visto che ormai da un anno eravamo tornati ufficialmente fidanzati...da lì il declino oltre a niente sesso OK NON C'è PROBLEMA niente sport insieme OK NN C'é PROBLEMA niente più viaggi insieme xchè c'è una più adatta di me OK NN C'é PROBLEMA ,indifferenza e affetto zero ...questo è come sanno ripagarti se sei forte e li sfidi...mi ha tolto tutto quello che mipiaceva fare insieme a lui...sono stata a guardare fino dove sarebbe arrivato ,e avendomi tolto tutto niente rimane in me ...forse solo un po di tristezza per quello che non ha saputo cogliere e vivere veramente del nostro rapporto...peggio perlui io una vita così arida con lui non la voglio prpprio fare ...è un mese e mezzo che nn lo vedo e nn lo sento ..lui sta aspettando che torni all'ovile ma ha proprio sbagliato questa volta l'ovile se lo costruisce da solo!forza a tutte mandateli a quel paese senza spiegazioni e senza appello !nè di sola amicizia o caffè ogni tanto!x il loro ego sentirsi CANCELLATI X SEMPRE è il peggior smacco!

    RispondiElimina
  21. già proprio così ...e ci sono caduta anche io nella trappola di un narcisista, la peggiore specie di uomo

    RispondiElimina
  22. Cavolo ragazze..siamo tutte vittime di questi personaggi.E'allucinante.
    A me pero' non interessa umiliarlo o vendicarmi..sto con questa persona da circa due anni..e ha esattamente le caratteristiche che avete elencato,freddo,spocchioso,tirchio,egoista..il suo carattere so che non lo piegherà mai..anche se io ho fatto mille passi verso di lui,lui è rimasto al suo posto,aspettando le mie scuse per cose di cui non avevo colpa..la paura di perderlo è sempre stata la cosa che mi ha fatto abbassare la testa con mille promesse mille rettificazioni..lui neanche una scusa.Fosse stato per lui la nostra storia sarebbe finita piu' e piu' volte e non so se sarebbe mai venuto a ricercarmi..perche io ho sempre cercato di sfondare il muro che mi alzava,con carinerie,promesse,scuse ecc..
    Come dicevo prima,non voglio vendicarmi o umilarlo o roba simile..io pensao che anche un narciso possa scaldarsi e possa capire che il bello di noi e quello che diamo agli altri..solo che ancora non capisco in che modo posso farlo ragionare.idee?consigli?esperienze??grazie.

    RispondiElimina
  23. Solo oggi ho capito che era un narcisista autentico!
    Ho avuto una relazione durata cinque anni con un narcisista. I primi tempi mi sembrava di essere una "miracolata". Era tutto perfetto! Era seducente, gentile,nelle nostre pause pranzo si presentava con una rosa, mi spediva mail ed sms che sembravano uscite da libri di poesie....non c'era giorno in cui non mi ripeteva di amarmi follemente...mi diceva che ero speciale, la donna della sua vita... Gli ho creduto! Sono caduta nella sua rete... Da qui tutta un'ascesa della sua patologia... Tutto è iniziato piano piano...dapprima tutto quello che facevo per lui era bello e dolce poi era quasi dovuto.... Sì ringraziava ma ti lasciava con un senso di non aver fatto una gran cosa... Poi di punto in bianco mi lascia dicendomi che non mi ama più. Uno schock! Dopo mesi di sms deliranti dove diceva che ero la sola alla fine ci rimettiamo insieme e da qui l'inferno . Un susseguirsi di avventure e relazioni che scoprivo anche perchè non erano tenute particolarmente nascoste... Se gli chiedevo spiegazioni mi rispondeva che io ero la sola e le altre erano dei divertimenti che si prendeva sena togliere nulla a me!!!!
    Sì proprio così... Ma continuo, amdiamo ad abitare insieme ma eravamo sempre in troppi... Mi rilascia una domeniva di agosto dicendomi che non mi ama più. Un altro botto... Ancora die settimane di sms e caffè alla mattina... Ritorna a casa! Gli chiedo se è sicuro della sua scelta mi risponde che potrebbe firmarmi un contratto. Si ferma neanche un mese. L'altro giorno per telefono mi dice che non puó più vivere con me... Mi ha messo in un angolo, usata quando servivo e relegatp quando ero di troppo e solo ora capisco quanto male mi ha fatto. Mi ha conosciuta che ero fortemente indipendente , abituata a fare delle scelte, ero sicura di me: mi ha preso tutto compreso la mia anima! Ora sto raccogliendo i pezzi di me stessa ma ce la devo fare !

    RispondiElimina
  24. uomini, donne, che arriveranno alla mezza età inaciditi e soli. Desolatamente soli, di quella solitudine disperata che non troverà conforto neanche in se stessi. Lasciateli a questo destino, nessuno può farci nulla.

    RispondiElimina
  25. anch'io sono stata vittima di un narcisista e mi ritrovo in tutto quelo che si è detto. Ora ho deciso di escluderlo dalla mia vita, ma vivo tutto questo come una mia incapacità. Speravo di leggere un consiglio di qualcuna che fosse riuscita a farli cambiare. Ma a quanto vedo non c'è soluzione. E' possibile tutto ciò? Quali sono i loro punti deboli? Come si fa a massacrarli? E' quello che aspetto di sapere in modo da fargliela pagare per tutte le umiliazioni che mi ha fatto subire...

    RispondiElimina
  26. Mamma mia !
    Mi sa che sto' con una donna così e me ne sto' accorgendo solo ora. Già lasciata più di una volta, come mi ha ricontattato, ci sono ricascato dentro con tutte le scarpe, pur rendendomi perfettamente conto che è un rapporto che non mi fa stare bene, che non mi porterà da nessuna parte, sono sempre a pensare a lei e ad aspettarmi qualcosa di carino da parte sua. Ma è solo un dare da parte mia e un nulla ricevere! Do perchè penso che non facendole mancare nulla lei starà bene e mi ripagherà facendomi stare bene, ma funziona esattamente al contrario.
    Ora che stò prendendo coscienza di questa situazione stò cercando di chiamarla meno, di essere più ditaccato quando ci frequentiamo, nella speranza che sia lei a contattarmi, a cercarmi, a farmi capire che ci tiene a me, ma ciò non avviene e questo mi porta paradossalmente a pensare ancora di più a lei. Non vi dico le ansie nell'attesa di una sua chiamata. Senza contare che questo rapporto malato mi ha portato a trascurare i miei interessi personali.
    Sono esausto di questa situazione di dipendenza e mi rendo conto di quanto sia difficile venirne fuori. Penso che quando toccherò il fondo questa brutta storia finirà, ma stavolta finirà per sempre.

    RispondiElimina
  27. ciao a tutte le donne che hanno scritto. Sto piangendo perchè pure io sto rischiando di annegare in questo mare di dolore. Un uomo come i vostri mi sta corteggiando, rincorrendo, riempiendo di regali e di poesie e io gli ho dato corda. Ma lui voleva sempre di più pur sapendo che io non sono sola. Gli ho confidato tante cose di me, l'ho amato tanto anche se non l'avevo ancora scelto.Quando gli ho chiesto di poter prendermi del tempo per riflettere e decidere da che parte stare, con lui o con l'altro, Lui si è infuriato a tal punto da mettermi paura, minacciarmi, telefonare al mio uomo e raccontargli ogni cosa, ogni particolare di noi. ha fatto questo e tanto altro ancora. io vivevo nel terrore che lui potesse fare qualche gesto scellerato contro di me o contro di sè. siamo stati dei mesi senza vederci e ho cercato di tagliare ogni contatto seppur la sua assenza era una continua spina nel cuore. Ho letto il commento di quella persona che ha paragonato una relazione come questa ad una dipendenza da droghe o alcool. E' vero. Si insinua e poi cresce in un terreno fertile di fragilità ed immenso bisogno d'amore. io sono così e lui è ancora vicino. lui è tanto bello ed ha un fascino ed una capacità di farmi sentire al centro del mondo ma non posso cedergli. un bacio a tutte. aiutiamoci se possibile.

    RispondiElimina
  28. penso di aver sposato un narcisista che mi ha quasi distrutto, ma io combatto non mollo.
    Vorrei aiutarlo,ma non so fino a che punto potrei riuscirci visto che lui non accetta il suo problema, se lo capisse sarebbe più facile per entrambi; ma la colpa è sempre la mia!

    RispondiElimina
  29. sono d'accordo ne conosco uno anche io, ci siamo presi e mollati parecchie volte ma lui non cambia mai. Mi usa a suo piacimento e poi mi scarica dicendo che è freddo dentro, che lui non prova sentimenti ... poi quando io sparisco lui torna a cercarmi. Ma ora basta questo gioco mi ha stufato, ora sono più forte e con me non avrà più nessuna possibilità. Il destino di questa persone è la solitudine ed è l'unica cosa che si meritano.

    RispondiElimina
  30. 1 novembre 2010
    Ci sono stata 35 anni, ero il sostegno per tutta la famiglia sia psicologico che economico ma era riuscito a convincermi che senza di lui non sarei sopravvissuta. E cosi giorno dopo giorno il suo potere aumentava, la sua grandezza, la sua genialità, la sua indipendenza, il suo "saper sopravvivere in un'isola deserta in mezzo all'oceano senza luce, nè altro" mi hanno reso totalmente dipendente e schiava nonchè terrorizzata dall'idea di essere abbandonata. DI NON RIUSCIRE A CAVARMELA DA SOLA. Mai difesa in pubblico, sempre attaccata e umiliata. Ma lui ormai era diventato il mio Dio a cui tutto era dovuto.
    Io lavoro ancora, lui già in pensione riusciva a colpevolizzarmi di essere a casa tutto il giorno d'inverno al freddo, per cui NON OBIETTAVO (anche se soffrivo tantissimo) che lui svernasse nei paesi tropicali 3 - 6 mesi. Aveva bisogno di nuotare, però dove l'acqua era calda.
    Invece erano i paesi del turismo sessuale. Ma accettavo. Accettavo lui, le foto delle ragazzine, le lettere delle ragazzine, PURCHE' NON MI LASCIASSE SOLA, perchè senza di lui non sarei sopravvissuta.
    COM'E' FINITA ? l'ultima volta che è partito (per la sua vacanza al caldo) non ha RITENUTO IMPORTANTE INFORMARMI. Ha preso l'aereo.
    Ho trovato la casa vuota-
    E' riuscito a convincermi che la colpevole sono io.
    Non l'ho piu voluto ma sono in analisi.
    35 anni di demolizione non saranno facili da rimettere a posto. LUI? non credo proprio che soffra.

    RispondiElimina
  31. buongiorno leggervi mi da una mano a guardare avanti e chiudere per sempre una porta che ho riaperto per errore e che mi fa male... soprattutto leggendo le vostre esperienze mi ci sono rivista in pieno... la gelosia che non ho mai avuto, i sospetti le bugie i gesti ecletanti all'inizio e poi l'assenza la rabbia e il suo vomitarmi addosso colpe che non avevo.... incredibile... sembra un copione da cui mi sono salvata solo per aver scoperto per caso che questa persona aveva iniziato un percorso da uno pscologo per questa patologia, abbandonandolo... ho cercato di documentarmi e in ogni pagina che leggevo era come se trovassi la chiave di lettura per leggere nel suo comportamento... oggi soffro ma so che non mi girerò più a cercarlo ne vorrò mai più avere nulla a che fare con un mostro del genere..

    RispondiElimina
  32. tutto vero. storie tutte uguali. stessi sentimenti di umiliazione, incomprensione. uomini che si comportano come dei bambini. il mio si dava anche la crema tutte le sere. in 5 anni non ha mai parlato. mai espresso un concetto di sua iniziativa. mai affrontato un problema . sempre fuggito ogni volta che gli chiedevo solo spiegazioni. " io ho bisogno , io devo, io voglio " le uniche frasi che ha sempre ripetuto , Io, io , io .mi diceva che sapeva di essere così. ma che voleva cambiare. poi il giorno dopo partiva per un raduno di moto con mio padre appena uscito dalla rianimazione, solo una delle centinaia cose pazzesche fatte. non gli ho mai chiesto nulla. solo del rispetto. mi ha dato molte altre cose tranne quello. tirchio da far paura. sembrava lo facesse apposta il giorno del mio compleanno ad uscire e tornare con un libro. ecco per te. e credo gli sembrasse già molto. libro scelto a caso, ovviamente. innamorato di sua madre e della sorella. ha 40 anni e poverino è terrorizzato di invecchiare. ha avuto molte donne e chiaramente più sembrano bambine meglio è. ora lo evito come la peste. se lo vedo mi irrigidisco e mi sale il panico e cambio strada. purtroppo ogni tanto sono obbligata a vederlo. ora mi fa pena, perchè credo che lui nemmeno sappia quello che mi ha fatto.

    RispondiElimina
  33. io invece un narcisista me lo sono mangiato a colazione nel senso che anche a me è capitato che mi chiedesse dopo solo un mese di andare ad abitare con lui...ma avevo intuito che c'era qualcosa che non andava.. (e cmq mi sembrava troppo affrettata la cosa...volevo vedere...).Lo ringraziato e sono stata a casa mia! nel frattempo ci siamo frequentati ma di li' a poco aveva iniziato ad offendermi anche per piccole cose...(lui è medico io un'imprenditrice..tt e 2 molto forti di carattere...)Da quel momento in poi ho iniziato a frequentarlo sempre meno inventandomi delle scuse e in fine a dirgli che avevo capito che tra noi non poteva funzionare per vari motivi..Non l'avessi mai fatto: ha iniziato a cercarmi sempre di piu' ma avevo capito che lo faceva solo perche' doveva capire cosa non funzionava in lui che a me non era piaciuto... (premetto che è un donnaiolo e neanche tanto furbo ) credo che la punizione piu' brutta per un narcisista sia quella di trattarlo male come fosse una m..da!!Infatti ho iniziato a dirgli tutto quello che pensavo che non funzionava in lui come uomo e come persona ...l'ho massacrato !!alla fine mi cercava per dirmi che aveva bisogno di me...e io gli ridevo in faccia!!!Ora ve la racconto cosi'....ma non è stato facile anche perche' lui mi piaceva pero' avevo capito che era una bestia e non aveva sentimenti buoni nei miei confronti..parlava sempre poco , non mi raccontava mai nulla delle sue cose e chiamava tutte "tosoro" cosi' non faceva confusione coi nomi...Pensate che si era trovato una ragazza austriaca prima di me (che cmq si sentiva regolarmente da quello che avevo potuto intuire..)e in un sms gli ho scritto "fai bene andare all'estero per trovarti una donna perche' quando ti fai conoscere non resta nulla!!" ecco , questo è uno dei tanti messaggi che gli scrivevo ..alla fine adesso ci rido su ma perche' poi lui non si difendeva mai ...incassava e basta !quasi fosse masochista...e poi piu' lo offendevo (cmq sempre per dei motivi...mai per nulla) piu' taceva...Ora , dopo 3 mesi che lo tratto cosi' ...FINALMENTE MI SONO LIBERATA MA è STATA DURA!!per cui ragazze, se un uomo inizia a umiliarvi e non farvi sentire importanti con le dovute attenzioni che un uomo deve avere per la sua donna "SCARICATELO IMMEDIATAMENTE!!
    Buon divertimento a tutte se vi capitasse di imbattervi in un narcisista...

    RispondiElimina
  34. sono quì a scrivere un po di me della mia storia...una storia che dura da sei anni con un uomo cui sono consapevole del fatto che non mi renderebbe mai felice.
    Prima mi ha conquistata e poi per i primi due anni era sempre sul vago e definiva noi due come amici particolari dove non vedeva differenza con i fidanzati.
    Dopo quei due anni sino ad oggi le cose sono cambiate, si può dire che siamo fidanzati ma, del mio fidanzato scopro altre relazioni che non ho mai potuto provare, subisco le sue urla del suo modo aggressivo di parlare, subisco i sottili insulti, subisco le sue offese quando ci si arrabbia.
    Da due giorni abbiamo avuto una lite dove mi ha aggredita verbalmente, ho avuto paura.
    La cosa strana è che penso di essere io il problema perchè nonostante tutte queste cose non riesco a staccarmi da lui anche se sono convinta che sia l unica cosa da fare...mi faccio prendere dalla paura, poi dal fatto che mi dispiace essere inciampata in questa storia...aiutatemi sono disperata, perchè sento di volerli comunque bene, non sarò matta?
    Stasera vorrei andare da lui per dirgli che ho bisogno di stare un po sola, ho bisogno di tranquillità ne voglio approfittare di questa lite e cercare di acquistare un po di forza, ho il terrore di non riuscirci !!!

    RispondiElimina
  35. Non sei matta, hai solo smesso di volerti bene.

    RispondiElimina
  36. Salve,non so se lui sia un narcisista o mi sfida e provoca solo per avere una reazione da me e riempire il suo ego.Ho ritrovato molte caratteristiche descritte da voi in lui. L'ho conosciuto in un corso di lingue e frequentato per un anno,affiatati sessualmente,mi diceva che il mio entusiasmo per la vita gli dava energia ed era affettuosissimo,amante delle donne e conquistatore,ma eravamo "amici"e mi diceva che non dovevo innamorarmi. Questa cosa non è del tutto successa,ma sono ancora presa sessualmente.L'unica cosa che gli ho chiesto è stato di dirmi che se avesse avuto interesse per una persona all'interno del corso di dirmelo,sarebbe stato fastidioso saperlo da sola. Cosi è successo.La prof addirittura.Prima di esserne certa ero caduta in un baratro di insicurezza e li osservavo per capire,mi ha dato della possessiva e ha cercato di farmi sentire in colpa per delle cose.Ma la massimo posso chiedere scusa,i sensi di colpa non me li faccio venire. Ma prima di arrivare a questo episodio è stato un continuo di vendette,dispetti e ricerche di attenzioni.Io non mi sbilanciavo visto che non dovevo innamorarmi!!Comunque dopo che l'ho smascherato con la prof,l'ho anche scaricato dicendogli che non voglio stare sotto la sua botta!L'avessi mai fatto.In classe è un continuo di provocazioni,soprattutto allusive a loro,ma solo quando siamo soli e ovviamente quando c'è lezione con lei è un angelo.Una sera,durante una pausa scendo per un caffè e mi dice:Che fai bella,scappi? Rispondo:No,ho solo fame.Dopo 5'mi raggiunge al bar,cercando di inserirsi nei discorsi tra me e gli altri.Sembrava come mi volesse infastidire. A volte invece sembra voglia riappacificarsi e gioca.La mia reazione fin'ora è sempre stata di indifferenza,non voglio agganciarmi al suo gioco.Ma è uno stillicidio.Lui sa che sono una persona passionale e istintiva e sembra che aspetti questo,forse è solo rabbia che l'ho mollato io. Secondo voi rivuole il suo dominio?Deve sudare.Ma nonostante la mia tenacia,sto abbastanza male.Ho qualche attacco di panico,ansia e forti mal di pancia.In particolare quando devo andare al corso e ci sono tutti e due.Si spalleggiano pure.In piu' non riesco a studiare e dormo agitata.Vorrei metterlo in ginocchio ma non so che fare. Se farlo stancare con la mia indifferenza o attuare una tattica.Grazie e cerchiamo di fuggire preima che sia tardi.:)

    RispondiElimina
  37. sono io il narcisista, ma giuro, nun me n'ero accorto!!
    ma mò me lo segno, promesso!!

    categorie, sempre categorie...

    RispondiElimina